Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Genova Today.com


In Genova Today.com



Tour a GenovaVieni a Genova? Prenota il tuo tour in anticipo e salta la coda!

Acquisto biglietti tour Genova

Scegli tra più di 30 esperienze a Genova e dintorni: biglietti per l'Acquario e altri musei, tour gastronomici, giri in kayak, snorkeling e tour privati.

GAM, Galleria d'Arte Moderna di Genova

La GAM, Galleria d'Arte Moderna di Genova: come arrivare, la collezione esposta, la storia, gli orari, i contatti, il costo e i prezzi per l'acquisto dei biglietti e le informazioni utili per la visita.

GAM. Galleria d'arte moderna GAM. Galleria d'Arte Moderna - Via Capolungo 3 - Nervi (Genova)

La GAM, Galleria d'Arte Moderna di Genova si trova dentro i parchi comunali ed è ospitata a Villa Saluzzo Serra. È parte del polo museale di Nervi di cui fanno parte anche le Raccolte Frugone, il Museo Giannettino Luxoro e la Wolfsoniana.

La collezione della GAM di Genova

Aperto nel 1928 il GAM espone una raccolta degli oltre tremila pezzi che completano le raccolte della GAM; tra questi sculture, pitture, incisioni e disegni che coprono un arco temporale compreso tra l'inizio dell'Ottocento e l'epoca contemporanea. Ospita anche una parte della Collezione Wolfson.

Il nucleo di opere che rende la visita alla GAM veramente speciale è quello rappresentato dalla Scuola dei Grigi; la galleria infatti ospita la più ricca collezione di pittura en-plein-air di questa corrente artistica esponendo opere di Tammar Luxoro, Alfredo D’Andrade ed Ernesto Rayper. Inoltre si trova qui un gran numero di opere del divisionista Rubaldo Merello e due celebri e imponenti tele di Plinio Nomellini.

La scultura è rappresentata dalla gipsoteca appartenuta allo scultore attivo a Roma Giulio Monteverde e dalla statuaria di Arturo Martini. In collezione anche opere di artisti stranieri protagonisti del post-impressionismo come l'americano Richard Miller e il parigino Lucien Simon.

Storia della Collezione della GAM

Il primo nucleo della collezione si formò grazie alla donazione del principe Odone di Savoia nel 1866; successivamente la raccolta fu incrementata grazie a lasciti importanti e acquisti realizzati dal museo.

Villa Saluzzo Serra, dopo essere diventata bene pubblico, aprì i battenti il 16 dicembre 1928, data dell'inaugurazione della nuova Galleria d’Arte Moderna che era ospitata dal 1892 a Palazzo Bianco e, dal 29 dicembre 1919, anche al piano terreno di Palazzo Rosso.

Nel maggio 1943 tutte le opere furono trasferite a Voltaggio, paese dell’entroterra ligure, per proteggere il patrimonio della GAM dai bombardamenti. Finita la guerra le opere rientrarono per essere esposte ancora al pubblico a partire dal 24 luglio 1946.

Una nuova chiusura avvenne nel luglio 1989 per permettere il restauro di Villa Saluzzo Serra e degli edifici di sua pertinenza come la cappella, la serra e le scuderie.

La nuova riapertura si fece attendere fino al 12 novembre 2004, quando finalmente i genovesi e il pubblico amante dell'arte poté entrare dalle porte della nuova GAM di Genova che offriva un peercorso espositivo totalmente nuovo e ripensato appositamente per l'inaugurazione.

Come raggiungere la GAM di Genova

– in autobus: linee numero 1 (da Ponente e Val Polcevera) e 13 (da Levante e Val Bisagno) con capolinea di fronte alla

– in auto: autostrada E80 uscita Genova Nervi. Prendere a SS1 fino a Nervi e uscire in Via Jan Palach proseguendo in Via Guglielmo Oberdan e seguendo diritti fino a Via Capolungo.

– in treno: dalal Stazione Genova Principe con il treno regionale per Nervi. Poi a piedi per Via Eros da Ros attraversando quindi i Parchi di Nervi fino all'entrata della GAM.

Orari: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 19.00. Lunedì chiuso.
Telefono: +39.010.3726025/5574739, fax +39.010.3200333
E-mail: gam@comune.genova.it
Sito web: GAM. Galleria d'arte moderna

In Genova Today è aggiornato ogni giorno

© In Genova Today
Tutti i diritti riservati